esame della curcuma, benefici, proprietà, dosaggio e acquisto di curcuma

esame della curcuma, benefici, proprietà, dosaggio e acquisto di curcuma
4.4 (88%) 30 votes

esame della curcuma, benefici, proprietà, dosaggio e acquisto di curcuma

esame della curcuma, benefici, proprietà, dosaggio e acquisto di curcuma

Coltivata principalmente nel sud-est asiatico, la curcuma viene utilizzata sia in cucina che come trattamento naturale per curare e prevenire molte malattie.Questa spezia, che può anche essere chiamata tumerica, allevierà molti disturbi digestivi o infiammatori (come l’artrite o l’osteoartrite).Il suo alto contenuto di antiossidanti naturali lo rende anche un ottimo integratore alimentare per aiutare a perdere peso.

In questa guida completa, vi presentoi numerosi vantaggi della curcuma.Ma anche il dosaggio da seguire in base ai risultati che si desidera ottenere.Infine, in questo articolo troverete alcuni consigli pratici per l’acquisto di curcuma di qualità.

Turmeric: che cos’è?

La curcuma, conosciuta anche con il suo nome inglese curcuma, o longa scientifica di curcuma, è una pianta che prende la forma di una radice.Assomiglia a suo cugino, lo zenzero, il cuisi distingue per il suo colore arancione.Questo rizoma viene consumato principalmente sotto forma di polvere, non così com’è.Cresce principalmente nel Sud-Est asiatico, in particolare in India, Sri Lanka, Birmania e Bangladesh.

La curcuma è utilizzata in Asia da diverse migliaia di anni.Sia in cucina che nella medicina tradizionale (compresa l’Ayurvedica).È particolarmente apprezzato per promuovere la digestione, migliorare la circolazione sanguigna, proteggere gli organi e abbellire la pelle.In Occidente, ci è voluto più tempo perché la curcuma fosse riconosciuta per le sue proprietà medicinali.Ma è usato in alcuni ospedali (specialmente in Canada e negli Stati Uniti) per trattare alcuni tipi di cancro.Ma anche infiammazioni e ulcere.

Quale curcuma è fatta di

Se la curcuma è riconosciuta come uno degli ingredienti più antiossidanti, lo è per il suo contenuto di curcumina.Questo principio attivo (che ha anche proprietà antinfiammatorie) permette diproteggere e rigenerare i nostri organi.Ma anche per purificare il nostro sangue o prevenire certe malattie.La concentrazione di curcumina di un rizoma di curcuma varia a seconda della sua qualità.Contare tra il 65% per la scarsa qualità e il 95% di concentrazione per la curcuma di alta qualità.È anche la curcumina che dà alla curcuma il suo caratteristico colore arancione.

Ma la curcuma è anche ricca di vitamine e minerali.Tra i quali troviamo in particolare:

  • potassio ;
  • fosforo ;
  • calcio ;
  • magnesio ;
  • sodio,
  • ferro ;
  • zinco.
  • zinco.

Dove può essere benefica la curcuma?

Se il calcio è così popolare nella medicina tradizionale, è anche e soprattutto perché aiuta a prevenire e curare molte malattie.La sua efficacia, attestata da numerosi test clinici, lo rende un alimento da aggiungere regolarmente e in quantità significative alla vostra dieta.

Qui è dovepuò essere benefico per la vostra salute generale.

Malattia di Alzheimer

Un primo studio condotto nel 2008 tenderebbe a dimostrare che la curcuma (con un tasso di diversi grammi al giorno durante una cura di 6 mesi) aumenterebbe i livelli di vitamina E.Questo potrebbe quindi influire sulle funzioni cognitive del paziente.Tuttavia, sono necessari ulteriori test per confermare con certezza che si tratta di un alleato efficace contro questa degenerazione cerebrale.

Cancro

È stata condotta una ricerca molto attiva sugli effetti della curcuma sulla prevenzione e la cura del cancro.Le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie inibirebbero la proliferazione delle cellule tumorali.

E quindi di ritardare lo sviluppo della malattia.La curcuma sarebbe anche un’interessante aggiunta ai trattamenti convenzionali (come la chemioterapia o la radioterapia), consentendo al corpo di produrre più enzimi.Che, ancora una volta, lo aiuterebbe ad eliminare le cellule maligne.

In termini di prevenzione, poiché la prevalenza dei tumori è molto più bassa nei paesi che consumano molta curcuma (e soprattutto in Asia), c’è ogni ragione per credere che quest’ultima possa prevenire la malattia.E più precisamente i tumori:

  • del polmone ;
  • dello stomaco ;
  • del fegato ;
  • dal colon,
  • della pelle ;
  • del seno ;
  • dell’esofago ;
  • leucemia.
  • leucemia.

Mancano ancora i dati, ma i primi test effettuati sono promettenti.E indicherebbe che il consumo regolare (e in quantità significative, fino a 8 grammi) di curcuma ridurrebbe il rischio di cancro tra i fumatori.

Il problema principale della curcuma è cheha una biodisponibilità molto bassa.E che viene trasformata troppo velocemente dal fegato, molto prima che l’intestino possa assorbirla.Di conseguenza, i livelli di curcumina che dovrebbero essere raggiunti per ottenere tali risultati sono molto elevati.

Disturbi digestivi

La curcuma è nota per svolgere un ruolo protettivo sugli organi digestivi, specialmente sulla mucosa gastrica.Distruggerà i batteri responsabili della stragrande maggioranza delle ulcere.I tassi di guarigione per il trattamento con 3 grammi di curcura al giorno in un periodo di 3 mesi sono particolarmente elevati e superano il 75%.

Malattie infiammatorie

La curcuma è utilizzata nella medicina tradizionale cinese per le sue proprietà antinfiammatorie.E in particolare per prevenire malattie croniche, come colite, artrite o pancreatite.Per l’artrite, per esempio, 1,2 grammi di curcuma ridurrebbe l’infiammazione, e sarebbe altrettanto efficace quanto un trattamento convenzionale come il fenilbutazone, o l’ibuprofene.Le persone con sindrome dell’intestino irritabile possono anche assumere curcuma per alleviare i sintomi e migliorare il comfort gastrico.

I casi di colite ulcerosa possono essere trattati anche con uno o due grammi di curcuma al giorno (in combinazione con un trattamento convenzionale).La curcuma, infatti, limiterebbe il numero di attacchi acuti.Lo stesso vale per la malattia di Crohn, per la quale sono stati osservati risultati abbastanza simili.

Malattie cardiovascolari

Studi recenti hanno dimostrato che il consumo regolare e in grandi quantità di curcuma potrebbe prevenire alcune malattie cardiovascolari.Tuttavia, questo richiede l’accoppiamento degli effetti della curcuma con la regolare attività fisica.Risultato: sarete in grado di ridurre la pressione sanguigna e l’indice di massa corporea (e quindi il vostro peso).

Gengivite

Turmeric, usato per sciacquare la bocca dopo aver mangiato o lavato i denti, ridurrebbe il rischio di infiammazione delle gengive.Infatti, la sua azione antibatterica eviterà il rischio di contaminazione.Ed è efficace quanto i trattamenti più tradizionali come la clorexidina.

Diabete

Recenti test clinici hanno evidenziato le proprietà della curcuma per prevenire il diabete.Infatti, l’estratto di curcuma, preso come parte di una cura di diversi mesi (fino a 9) ridurrebbe efficacemente il rischio di sviluppare questa patologia.Ma anche per ridurre il peso, e in particolare la circonferenza della vita.

Colesterolo

La curcuma è anche molto utile per le persone che soffrono di iperlipidemia.Riduce il livello di colesterolo cattivo (o colesterolo LDL) e aumenta il livello di colesterolo buono (o colesterolo HDL).Ciò può essere ottenuto assumendo 500 mg al giorno in un corso di una settimana.

Disordini del sistema digestivo

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) riconosce la curcuma come agente terapeutico per iltrattamento dei disturbi digestivi.Questi includono nausea, dolori di stomaco, perdita di appetito o gonfiore che può essere sentito durante la digestione.Un dosaggio di 250 mg preso 4 volte al giorno sarebbe molto efficace nell’alleviare i problemi digestivi.

Turmeric è anche un ottimo rimedio naturale per aumentare le funzioni biliare, che spesso possono causare problemi digestivi.In questo caso, la curcuma dovrebbe essere combinata con la chelidonia (che stimolerà la cistifellea), specialmente se si hanno dolori addominali al fegato.

Una bellezza sorprendente e un’attività snella

Ma la curcuma non ha solo proprietà medicinali.È anche un ingrediente con molte proprietà curative, lenitive o antisettiche.E che quindi ha il suo posto nelle vostre routine di bellezza e dimagrimento.

I benefici per la pelle

La curcuma è un ottimo rimedio naturale per problemi della pelle come:

  • irritazioni ;
  • cicatrici ;
  • prurito e arrossamento ;
  • ferite superficiali e tagli ;
  • eczema ;
  • psoriasi ;
  • acne000000

Per beneficiare di queste numerose proprietà, è possibile applicare la curcuma direttamente sulla pelle creando una ricetta molto semplice maschera fatta in casa.In generale sarà sufficiente mescolare la polvere di curcuma con un olio essenziale.

Turmeric è ideale anche per rallentare l’invecchiamento della pelle e levigare le prime rughe.Ma anche le tue occhiaie.Idraterà il derma in profondità ed è quindi un ottimo modo per ritrovare un colorito più luminoso e una migliore luminosità.

I benefici per i capelli

Turmeric vi aiuterà anche ad avere capelli più sani.Ripristina la loro forza e volume e può anche eliminare la forfora o il prurito al cuoio capelluto.Applicato come prodotto per la cura dei capelli, la curcuma vi aiuterà anche a rinforzare i capelli e a prevenire la caduta.

Benefici per la dentizione

Utilizzata come cura orale, la curcuma vi aiuterà anche a combattere i batteri e quindi ad evitare malattie gengivali, come la gengivite.È anche un metodo efficace come il bicarbonato di sodio o carbone attivo per sbiancare lo smalto dei denti.Con una chiave per ridurre il rischio di infezione.

I benefici per la perdita di peso

Ancora più interessante, la curcuma è un grande alleato per aiutarti a perdere i tuoi chili in più.La curcumina è un ingrediente attivo che agisce come un bruciatore di grasso.

In termini concreti, aumenterà il vostro metabolismo per aiutare il vostro corpo ad utilizzare i vostri depositi di massa grassa come combustibile (e fonte di energia), piuttosto che lasciarli andare via con esso.

Turmeric riduce quindi il rischio di colesterolo e diabete, e purifica l’organismo migliorando la digestione.Recenti studi hanno anche evidenziato le sue proprietà appetito suppressant, un altro fattore essenziale per facilitare la vostra dieta dimagrante.

Come consumarlo?

La maggior parte delle volte si trova curcuma in polvere.Anche se è possibile consumare il rizoma direttamente bollendolo e poi asciugandolo.Grazie alle sue numerose proprietà medicinali e dimagranti, la curcuma è commercializzata in forma di capsule da diversi anni.Ma può anche essere usato come ricetta per maschere fatte in casa o bevuto come infuso.

Per godere dei suoi benefici, si dovrebbe consumare da 1,5 a 3 grammi al giorno, su base regolare.Se si preferisce assumere la curcuma in capsule, una dose giornaliera di un grammo al giorno (suddivisa in diverse dosi giornaliere) sarà più che sufficiente.Infatti, è preferibile dividere questa quantità in 3 o 4 volte.Naturalmente, è possibile aumentare queste dosi se si sta assumendo curcuma come parte di un trattamento medico.In questo caso, tuttavia, sarà necessario essere seguiti da un medico.

E per aumentare i suoi effetti, è possibile consumarlo in aggiunta ad altre piante o prodotti antiossidanti naturali come la spirulina per rafforzare le difese immunitarie, energizzare il metabolismo e ridurre l’accumulo di grassi.

Perché combinarlo con il pepe?

Tuttavia, il consiglio principale da tenere a mente per facilitare l’assorbimento della curcuma da parte del corpo è quello di combinarla con il pepe nero.Infatti, la curcuma ha una biodisponibilità molto bassa, il che significa che per essere efficace, si dovrà prendere una quantità molto grande.

Per evitare questo, la soluzione più efficace è prendere la curcuma con il pepe nero, perché la piperina interagisce molto bene con la curcumina e moltiplica le sue proprietà per 1000.Nella cucina asiatica, la curcuma è quasi sempre combinata con altre spezie in modo che sia meglio assimilata dal corpo.Un altro trucco è quello di giocare sulle proprietà liposolubili della curcuma mescolandola con grassi sani, come l’olio di cocco per esempio.

Per facilitare la digestione della curcuma ed evitare che l’intestino la respinga, si consiglia quindi di seguire un rapporto di 1 a 9.Lasciate che sia una dose (cucchiaino da tè o cucchiaino da tavola) di pepe per 9 dosi di curcuma.Per ottenere i migliori risultati, si consiglia addirittura di combinare altre spezie.Ad esempio, è possibile seguire il dosaggio 9-5-1-1, 5 corrispondente ad una o più spezie come:

  • cannella (anti diabete) ;
  • e zenzero (antinfiammatorio).

Quale forma dovrebbe assumere la curcuma?

Come abbiamo già visto, la curcuma esiste in varie forme.La polvere è sicuramente la più diffusa e facile da usare (nella composizione delle vostre maschere, o semplicemente in cucina).Per aiutarvi a misurarlo, un cucchiaino da tè corrisponde a circa 200 mg di curcumina.

Ma puoi anche trovare la curcuma come….

Infusioni

Si può consumare curcuma come infusione.Per fare questo, basta infondere 2 grammi di polvere con pochi grani di pepe in acqua bollente per circa dieci minuti.È anche possibile bollire direttamente il rizoma e lasciarlo bollire per 10 minuti.Bere da 2 a 3 tazze di questa infusione di curcuma al giorno, per l’equivalente di 200 a 400 grammi di curcumina.

Bevanda

Molte bevande a base di curcuma sono apparse anche nelle caffetterie e online.Il latte dorato, preparato con latte e olio di cocco, curcuma e pepe nero è davvero un buon modo per beneficiare delle sue proprietà e per aumentare la sua biodisponibilità.Il latte della luna è un’altra bevanda a base di curcuma ispirata dalla medicina ayurvedica e utilizzata per combattere i disturbi del sonno.

Crema o maschera

È inoltre possibile utilizzare la curcuma per preparare una maschera per te stesso.Per fare questo, è sufficiente mescolare con olio essenziale, latte e farina.Poi applicarlo sull’area del viso o del corpo che si desidera trattare.Si può anche preparare un cataplasma molto semplicemente con curcuma in polvere e acqua.

Per prevenire l’infiammazione delle gengive, è sufficiente aggiungere un po’ di curcuma in polvere al dentifricio.

Approvvigionamento alimentare

La curcuma è generalmente scarsamente assorbita dall’organismo, quindi è necessario consumarne grandi quantità per beneficiare delle sue proprietà.Per evitare di stancarsi di questa spezia, una buona alternativa è quella di prenderla come integratore alimentare.

Molti laboratori offronocapsule a base di curcuma, più spesso combinate con altre spezie.Queste capsule contengono una quantità molto concentrata di curcumina, che permette di raggiungere dosi da 200 a 400 mg per capsula.Assicurati che il supplemento che sceglierai contenga pepe nero, per i motivi che abbiamo descritto sopra.

In generale, prestare attenzione anche a:

  • la purezza del prodotto (che non deve contenere additivi quali coloranti, glutine, glutine,
  • lattosio o gelatina ;
  • l’etichetta biologica ;
  • biodisponibilità: controllando che il rapporto 1 (piperina) / 9 (curcumina) sia rispettato ;
  • il rapporto qualità/prezzo.

I migliori integratori alimentari a base di curcumina attualmente disponibili sul mercato sono Allcura Bio, Nu3 e OrthoDoc.

Miele

Si può anche consumare la curcuma come miele aromatizzato: un rimedio molto usato nelle medicine alternative asiatiche.Assunto la mattina a stomaco vuoto, non solo lenisce la digestione, ma previene anche molte malattie.

Dove comprarlo e come cucinarlo?

Se la curcuma in polvere è la forma più comune in cui si trova la curcuma, è meglio mangiarla fresca.Si può trovare facilmente su Internet (come su Amazon, per esempio), ma anche nei negozi.In particolare i marchi biologici, che vi garantiscono di trovare una curcuma di qualità senza alcuna traccia di pesticidi o altri prodotti chimici.

Per cucinarlo, avrete solo l’imbarazzo della scelta.La curcuma è molto adatta a ricette calde come zuppe o curry.Ma potete anche aggiungerne un po’ ai vostri frullati o succhi di frutta (se avete un estrattore in casa).In salsa o crudo (grattugiato) in insalata, la curcuma si sposa perfettamente con tutte le vostre ricette.E completerà perfettamente una specialità a base di carne o pesce, ma anche verdure.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’assunzione di curcuma presenta pochissimi pericoli per il corpo.Tuttavia, non è raccomandato per le persone con problemi di ostruzione o di calcoli biliari.Evitare anche la curcuma se si soffre di disturbi epatici o ulcere.Si può ancora mangiare, ma in quantità minori e con la consulenza e la guida di un professionista della salute.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, che sono estremamente rari,fare attenzione ai piccoli disagi come il gonfiore o la bocca secca.Anche se dovessero scomparire da soli, fermate la vostra cura con la curcura se li osservate.In ogni caso, ottenere l’aiuto di un medico per trovare il giusto dosaggio e la concentrazione ottimale di curcumina per soddisfare le vostre esigenze (perdita di peso, trattamento o prevenzione delle malattie).E in ogni caso, rispettare il dosaggio indicato, senza essere eccessivamente zelanti per evitare spiacevoli effetti sulla salute.

Altri alimenti super sani:

  • Le Garcinia0000
  • Le bacche di Açaï0000
  • Il fieno greco000000
  • Le bacche di Goji000000